[Gallery not found]
[one_half_last]
In occasione del primo evento musicale che si è svolto a Campidarte, organizzato con Here I Stay, è stato creato un controsofitto utilizzando 3500 cartelle di uova (di cartone) per ridurre la dispersione del suono e migliorare l’acustica del capannone. Per questo evento c’è stata una grande collaborazione con alcuni degli street artists più importanti della Sardegna, da Crisa a Tellas, dalla Fille Bertha a UFOE che hanno “pittato” i muri degli spazi di Campidarte ispirandosi, fra gli altri, al tema del mondo avicolo, per ricordare il precedente utilizzo dei capannoni.

Le cartelle di uova sono diventate parte della scenografia: sono state pinzate e colorate in quattro colori (bianco, grigio chiaro, grigio scuro e nero) per creare l’effetto di onde che si propagano nello spazio e che nella parte più buia della sala, nel corso della serata, scompaiono.

[/one_half_last]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *